DestinazioniEsperienzeMyamar

5 posti ideali da visitare in Myanmar ad Agosto

State intendendo ad organizzare il vostro itinerario in Myanmar di cui le località sono innumerevoli pertanto vi sembrate stanchi da scegliere. Eccoli 5 destinazioni più gettonate situati a diverse regioni di questo splendido paese, in cui ho opportunità di andare l’anno scorso.

  1. La Pagoda di Shwedagon

Dopo qualche ora mettere piede alla città di Yangon, sono andata ad una pagoda famosa ai turisti- un simbolo della Yangon- la pagoda di Shwedagon. Da lontano ho potuto vedere la sua maestà eterna con il colore d’oro iridescente sotto il sole. Situata alla città trambusta di Yangon, questa religiosa pagoda risale a circa 2500 anni secondo quanto riferisce la leggenda, ciò rende la più antica al mondo. Il tempo vola, la pagoda viene restaurata molte volte a causa di catastrofi naturali e guerre. Tuttavia questa pagoda esiste finora e diventa un simbolo eterno della Yangon. I turisti quando vanno qui, certamente non si smettono mai di sorprendere davanti un’architettura ricoperta da svariate tonnellate d’oro e diamanti che è mostrato nella decorazione di stupa e di statue buddista. Sulla superficie del stupa, gli artigiani si ingegnano ad usare le lamiere sottili d’oro, i buddisti dal periodo della regina Shinshawbu le comprarono per dedicare alla pagoda.

Perché un santuario particolarmente sacro nella regione, dovreste andare a piedi nudi togliendo le scarpe. Dovreste comprare un biglietto per entrare, con il costo di circa 4.5€/persona. La pagoda riceve i turisti ogni giorno dalle 4 di mattina alle 22 di sera. Non vi suggerisco mai di andare al mezzogiorno o al pomeriggio perché ci saranno molti buddisti che vanno a venerare e i flussi di turisti più affollati in quel momento.

2. Il Lago Inle

Lontano dall’atmosfera caotica della città di Yangon, volevo trovare un’altro luogo di natura- il lago Inle. Si trova al centro di Stato dello Shan, a 600 km dalla Yangon, questo lago d’acqua dolce è considerato tra due più larghi del Myanmar. “Inle” in birmano ha senso di “lago grande”. I popoli sono dal gruppo etnico di Intha e vivono sulle case galleggianti facendo principalmente la coltivazione di varie colture, tra cui è più famosa quella di pomodoro. Sarebbe un peccato se non provassi questa frutta, con la sua insalata tipica quando venite al lago. Inoltre per mantenere la vita, le persone Intha, soprattutto gli uomini devono pescare su una barca. Sono stata molto impressionata dal loro talento di remare usando una gamba per tenere il remo, l’altra gamba e braccio per gestire la loro rete da pesca a cono. Il lago Inle è senza dubbio una destinazione ideale per ciascuna persona, specialmente nel tempo di tramonto. Seduti su una barca alla deriva, respirate tranquillamente l’aria e godetevi il sole che sta scendendo nascosto dalle case colorate e montagne – uno spettacolo indimenticabile di un lago enorme e mozzafiato.

Avete bisogno di noleggiare una barca. Di solito offrono solo la barca per 5 persone che costa circa 15000 kyat (circa 8.7€) dalle 9 di mattina a tardo pomeriggio.

3. Bagan

Se siete gli appassionanti della fotografia, Bagan sarà un luogo perfetto per scattare le foto in qualsiasi angolo. Bagan è la capitale antica a Mandalay al passato dove si trovava il regno di Pagan dal IV al XIII secolo. Esistono oggi circa 2500 stupa, inferiore ad oltre 10000 stupa nei suoi giorni di gloria di Pagan, i resti sono distrutti da tempo dovuto ad tempeste e terremoti. Esplorando l’antico tempio di Ananda, oppure quello deserto di Dhammayangy, vi sentirete affascinante dalla bellezza incontaminata e antica, la pace in mente di un luogo sacro. I punti speciali che vedete facilmente sul picco dei stupa sono i campanelli da vento, la cui funzione principale di bandire gli spiriti maligni. Una cosa degna da fare a Bagan è ammirare l’alba e il tramonto sul stupa di Shwesandaw. Da questa una dei quattro grandi stupa a Bagan, i turisti da tutto il mondo possono guardare a distanza il sole che tramonta dietro migliaia di stupa, una scena maestosa mai vista ad una capitale prima della Yangon. Alla mattina le mongolfiere che volano libere su cielo perdono il nostro cuore!

Prima di visitare, dovete comprare il biglietto di 25000 kyat (circa 14.5€) per 5 giorni compresi da costi di visitare e costi di conservazione. Non dimenticate di portarlo insieme con voi perché in alcuni grandi templi ci saranno dei punti d’ingresso chiamati “Checkpoint” – dove chiederanno di controllare il vostro biglietto.

4. Kakku

Trovandosi a qualche passo dal lago Inle, Kakku è un luogo da non perdere per gli amanti dell’architettura antica birmana. Il complesso si conta un numero enorme di oltre 2548 torri, perciò viene anche chiamato un complesso di mila stupa con la scultura sofisticata che attirare la curiosità di scoprire di turisti. Per raggiungere questo terreno, sono dovuta spostarmi in auto per 2,5 ore dal lago Inle alla Taunggyi, la capitale dello Stato Shan. Sarebbe meglio comprare un pacchetto di tour Lago Inle-Kakku per convenienza. Entrando dalla porta, sarete stupiti certamente come me, non solo i brillanti luci dorate e i suoni dei campanelli sul picco degli stupa, ma anche gli immagini sculturati sugli stupa preziosi dei demoni, Dei, ballerini….  È noto come un sito non solo dove fondò l’imperatore indiano Ashoka 2000 anni fa ma anche di devozione religiosa per il secondo gruppo etnico più grande nello Stato Shan – popolo Pa’O birmano. Dopo le consecutive distruzioni da eventi meteorologici estremi e terremoti, il monumento è stato restaurato ampiamente. Perso nel mezzo degli stupa antici, misteriosi con il suono puro degli campanelli mi sentivo rilassante dopo la stringa di giorni lavorativi faticosi.

5. Il Mare di Ngapali

Il mare di Ngapali mi è venuto in mente subito dopo i primi giorni caldissimi in Myanmar. Ho preso il volo diretto dall’aeroporto di Yangon a quello di Thandwe per 45 minuti. Ngapali è un mare ancora deserto con l’acqua blu azzurro e sabbia bianca. Questo mare è famoso per le sue palme che si cresce lungo la costa e la sua spiaggia deserta, quindi ciò adegua agli amanti dei posti tranquilli lontani dalla città affollata e dallo stress del lavoro. Il mare di Ngapali è noto come il perfetto luogo per camminare o fare un giro in bicicletta.
Dopo un pochino tempo rilassante sulla spiaggia, ho avuto una visita al villaggio di pescatori nella zona di Thandwe. La vita di pesca qui è molto semplice e rustica, io non ho smesso mai di ammirare le tecniche di pesca birmane, è stato veramente un giro speciale e indimenticabile. Ho scelto anche di fare una passeggiata in una cittadina e mercato di Thandwe. Trovate il pesce ovunque qui – una specialità unica di Ngapali, anche molti ristoranti offrono piatti a base di pesce e frutti di mare come curry, calamari alla griglia, gamberetti e molti altri piatti deliziosi.

Come pensate del Myanmar? Adesso siete pronti a prendere il bagaglio per andarci? Myanmar vi sta aspettando!!

Tags
Show More

ThuTrang

Ciao carissimi lettori, mi chiamo Trang- mi interessa scrivere dei posti turistici, delle specialità tipiche del nostro paese. Felicissima di conoscervi al sito!

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Close
Close