DestinazioniFeste e AbitudiniThailandia

Giorno nazionale dell’elefante in Thailandia

La giornata è fatta per celebrare e mostrare quanto significativi gli elefanti sono in Tailandia, come la cultura thailandese dipende dagli elefanti e anche per promuovere la consapevolezza di proteggere e conservare gli elefanti tailandesi e il loro habitat naturale.

Origine del giorno nazionale dell’elefante in Thailandia

Nel 1998, il governo thailandese ha dichiarato il 13 marzo come il giorno dell’elefante nazionale tailandese, questa data è scelta poiché era anche la data in cui l’elefante bianco divenne l’animale nazionale della Thailandia nel 1963. La giornata è fatta per celebrare e mostrare quanto significativi gli elefanti sono in Tailandia, come la cultura thailandese dipende dagli elefanti e anche per promuovere la consapevolezza di proteggere e conservare gli elefanti tailandesi e il loro habitat naturale.

Com’è si celebra?

È un giorno in cui si svolgono eventi speciali in vari zoo e parchi di elefanti in tutta la Thailandia. Alcuni parchi di elefanti terranno anche rituali buddisti in cui gli animali vengono accuratamente lavati prima che i monaci siano invitati a celebrare cerimonie per spazzare via la sfortuna e augurare buona fortuna agli elefanti e ai loro mahouts nel prossimo anno.

Giorno nazionale dell’elefante in Thailandia

Ruolo importante dell’elefante per thailanesi:

Come parte del National Elephant Day, i campi di elefanti e i siti in tutto il Regno prepareranno feste per gli animali per poter dire grazie, aumentando la consapevolezza della loro difficile conservazione in tutta la popolazione della Thailandia e dei suoi numerosi turisti.

Il primo ministro generale Prayuth Chan-o-cha ha fatto un discorso televisivo per celebrare l’occasione, ricordando a Thais che l’elefante è una bestia sacra che rappresenta sia la Thailandia nel suo insieme, sia i suoi re, secondo la Thai PBS.

Giorno nazionale dell’elefante in Thailandia

Mentre in passato gli elefanti erano al fianco dei guerrieri in battaglia, oggi sono una delle attrazioni turistiche più popolari della Thailandia e aiutano il paese a generare masse di entrate turistiche.

La giornata è celebrata per tre motivi principali:

  1. Celebrare la stretta relazione della Thailandia e il patrimonio condiviso con gli elefanti
  2. Per mostrare quanto siano importanti gli elefanti della Thailandia per la cultura del paese
  3. Promuovere la consapevolezza sulla conservazione degli elefanti

Le preoccupazioni di benessere degli elefanti nelle attrazioni turistiche e la sicurezza delle attrazioni stesse sono perennemente sollevate dagli attivisti per i diritti degli animali; l’Ufficio per lo sviluppo dei servizi turistici sta attualmente intraprendendo una missione per contribuire ad elevare gli standard dei 150 campi di elefanti della Thailandia, al fine di contribuire a rafforzare la fiducia dei turisti.

Giorno nazionale dell’elefante in Thailandia

Attualmente solo otto dei 150 campi sono conformi agli standard richiesti in questo momento.
Anche gli elefanti stanno diminuendo in numero in Tailandia: la loro popolazione è passata da 100.000 a solo 2.000 a 3.000 in natura, e 2.700 elefanti addomesticati, negli ultimi 100 anni. I cambiamenti climatici e l’invasione degli habitat sono considerati i principali fattori di riduzione.

Tuttavia, sono stati compiuti progressi e l’attuale governo è stato elogiato per i loro sforzi nella lotta contro il commercio illegale di avorio, con il loro lavoro riconosciuto dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione.

Tags
Show More

Quinn

Mi chiamo Quynh Anh, o potete chiamarmi Quin. Sono laureata il corso d'italianistica all'uniersita` di Hanoi. Ho un grande appassionato di viaggio e scoperta culturale. Vorrei che un giorno potessi viaggiare tutto il mondo e scopertare il mistero di ogni cultura che sarò attraverso. Sono molto contento di condividere con voi le esperienze di viaggio nel mio paese - Vietnam ed anche in altri paesi del sud-est asiatico

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Close