Uncategorized

Le feste della Thailandia

La festa è un aspetto importante della cultura, in cui le persone possono provare tutte le emozioni e sperimentare la cultura del buddismo in Thailandia

Se si è stato nella Thailandia una volta, non si dimenticherà mai quel paese, dove la tradizione, la modernità e la natura si uniscono per creare una destinazione unica e attraente. E la festa è un aspetto importante della cultura, in cui le persone possono provare tutte le emozioni e sperimentare la cultura del buddismo in Thailandia.

Le seguente sono le quattro feste thailandesi più caratteristiche

1. Songkran – Il capodano thailandese

Le feste della Thailandia 1
Fonte di: youtube.com

Il Capodanno thailandese o Songkran è una delle feste più importante nella Thailandia e decisamente la festa d’acqua più grande nel mondo. Si tiene dal 13 al 15 aprile di ogni anno che corisponde al capodanno del calendario lunisolare buddhista.

Si tratta dell’evento in cui i thailandesi rendono omaggio al Buddha. Vengono organizzati sontuosi banchetti e ci si reca a visitare il wat, dove si portano offerte. Il primo giorno si offre al tempio del cibo e si ascolta il messaggio del Dharma recitato da un monaco. Il secondo giorno si porta al wat della sabbia, contributo simbolico per la costruzione di un nuovo tempio.

Nei giorni della festa, le statue del Buddha vengono portate fuori dai templi ed esposte al pubblico che le bagna per purificarle. Vengono anche poste su vetture scoperte e portate in giro per eseguire il rito della purificazione anche al di fuori dei templi.

Le feste della Thailandia 2
Fonte di: dulichthailan.com

Durante la festa, si svolgono numerose sfilate e concorsi di bellezza. Inoltre, le persone cucinano tanti piatti tradizionali e indossano i costumi colorati. In particolare, il capodanno thailandese è caratterizzato da festeggiamenti più ludici che coinvolgono e divertono tutta la popolazione. Le abluzioni con l’acqua diventano infatti il tema portante della festa e verrete anche voi allegramente coinvolti nelle battaglie d’acqua che le persone inscenano per strada.

La regola più importante del festival è stare al gioco e ricordare che essere bagnati dai lanci d’acqua lava via la sfortuna, per cui sarà di buon auspicio festeggiare con i thailandesi questa tradizione.

2. Loy Krathong – La festa delle luci:

Le feste della Thailandia 3
Fonte di: hoteldebangkok.com

Tra le feste più caratteristiche della Thailandia spicca il Festival delle Lanterne o Loi Krathong, un evento spettacolare, dove religione buddhista e tradizioni si fondono in un mix di emozioni indimenticabili.

Si è celebrato nel giorno della luna piena del 12a mese del calendario lunisolare buddhista, al momento della stagione di piogge, quando i fiumi e i laghi si stanno sorgendo e il tempo è bello.

Le feste della Thailandia 4
Fonte di: madarinoriental.com

Nel thailandese, “Loy” significa letteralmente “galleggiare” mentre “Krathong” si riferisce a delle composizioni fatte di petalo di lotus e foglie di banana che galleggiano sull’acqua. Quindi questa è una festa buddhista e l’atto di accendere candele ed illuminare la città è volto a venerare il Buddha e il lasciarle galleggiare sul fiume o farle volare in aria simboleggia l’abbandono della sfortuna.

Questa festa è tenuta a ringraziare il dio del fiume così come la madre della natura. Inoltre, secondo i thailandesi, l’azione di galleggiare il “Krathong” è come lasciare la sfortuna e la tristezza per lasciala volare o galleggiare via e lontano da sé stessi.

3. Khao Phansa:

Secondo la leggenda, i seguaci di Buddha non smisero di vagare durante la stagione delle piogge e la gente cominciò a lamentarsi del fatto che stessero calpestando le risaie e temendo che potessero danneggiare piantine o piccole creature nei campi. Quando il Buddha sentì queste preoccupazioni, proibì ai monaci di lasciare i loro templi per tre mesi.

Con oltre il 90% della popolazione buddista, il buddismo svolge un ruolo molto importante nella vita spirituale del popolo thailandese. Khao Phansa Festival è un grande festival buddista che inizia nella base dell’ottavo mese del calendario lunisolare buddhista, come la cerimonia di apertura del ritiro buddista. In questa festa, i monaci non lasceranno il tempio e la gente pregherà per le cose buone per se stessi e le loro famiglie.

Le feste della Thailandia 5
Fonte di: youtube.com

Durante questo periodo le persone più devote spesso si astengono dall’alcol. Pregano per assistenza e guida per incoraggiare il merito e la felicità nelle loro vite. Li incoraggia a seguire i cinque principali precetti buddhisti: non uccidere animali; non rubare o ingaggiare atti corrotti; non commettere adulterio; non mentire; ed evitare di bere alcolici. Offrono anche abiti ai monaci.

Le feste della Thailandia 6
Fonte di: lizzinlaos.weebly.com

La mattina presto di Boun Khao Phansa le persone preparano donazioni di cibo e beni di prima necessità per i monaci. La maggior parte dei templi sono molto impegnati durante questo periodo con persone che fanno meriti e donano le loro donazioni. Alla fine di queste attività meritevoli i monaci reciteranno gli insegnamenti del Buddha e racconteranno la storia della Quaresima ai frequentatori del tempio. Più tardi in serata monaci, novizi e laici portano fiori e candele e camminano pertre volte attorno al tempio centrale.

4. Wai Kruu – Teacher’s day:

Le feste della Thailandia 7
Fonte di: m-culture.go.th

La cerimonia wai khru, si svolge nel 16 january, è un rituale tailandese in cui gli studenti fanno omaggio agli insegnanti per esprimere la loro gratitudine e formalizzare la relazione studente-insegnante.In questo giorno, gli studenti si inchinano davanti ai loro insegnanti e ci danno i fiori con le candele e l’incenso in un contenitore d’oro. I mazzi di fiori dati agli insegnanti hanno tre fiori specifici: uno che simboleggia la saggezza, l’altro per il rispetto e l’altro per la perseveranza. Nello svolgimento della cerimonia, gli studenti ringraziano gli insegnanti per essere stati educati bene in passato, mentre sperano di ottenere meriti e buona fortuna nel futuro.

สยามเมืองยิ้ม [S̄yām meụ̄xng yîm] – “Paese del sorriso” – si tratta dell’altro nome della Thailandia. È comprensibile che la Thailandia abbia quel nome perché le persone qui sono molto amichevoli, ospitali, sorridono sempre e chiunque venga in questo paese si sentirà felice.Vieni a provare i meravigliosi momenti con le persone, i cibi, la cultura e soprattutto le feste in Thailandia.      

Autore: sonohinbeos

Tags
Show More

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Close